lunedì 20 febbraio | 03:12
pubblicato il 20/giu/2014 17:13

Tajani: messa in mora Italia su tempi pagamenti PA era mio dovere

Viola da mesi una sua legge e rischia danni a imprese e lavoro

Tajani: messa in mora Italia su tempi pagamenti PA era mio dovere

Roma, (askanews) - Antonio Tajani respinge le polemiche e le accuse di strumentalizzazione sull'infrazione a carico dell'Italia per i ritardi di pagamento della Pubblica amminitrazione. La lettera di messa in mora inviata alla Penisola "era un mio preciso dovere", ha spiegato il vicepresidente della Commissione europea. Da oltre un anno l'Italia ha sistematicamente violato "una legge della Repubblica con cui è stata recepita la direttiva europea sui tempi dei pagamenti". Tempi che restano ben lontani dai 30 giorni previsti sui pagamenti, in alcuni casi prorogabili a 60 giorni.

Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia