domenica 11 dicembre | 11:59
pubblicato il 20/giu/2014 17:13

Tajani: messa in mora Italia su tempi pagamenti PA era mio dovere

Viola da mesi una sua legge e rischia danni a imprese e lavoro

Tajani: messa in mora Italia su tempi pagamenti PA era mio dovere

Roma, (askanews) - Antonio Tajani respinge le polemiche e le accuse di strumentalizzazione sull'infrazione a carico dell'Italia per i ritardi di pagamento della Pubblica amminitrazione. La lettera di messa in mora inviata alla Penisola "era un mio preciso dovere", ha spiegato il vicepresidente della Commissione europea. Da oltre un anno l'Italia ha sistematicamente violato "una legge della Repubblica con cui è stata recepita la direttiva europea sui tempi dei pagamenti". Tempi che restano ben lontani dai 30 giorni previsti sui pagamenti, in alcuni casi prorogabili a 60 giorni.

Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina