sabato 10 dicembre | 06:48
pubblicato il 13/mar/2014 12:00

Tabaccai, lunedi nuovo sciopero dalle 9 alle 12

Terza settimana di stop

Tabaccai, lunedi nuovo sciopero dalle 9 alle 12

Roma, 13 mar. (askanews) - Terza settimana di sciopero per i tabaccai. Anche lunedì prossimo, 17 marzo, i rivenditori abbasseranno le saracinesche dalle 9 alle 12 o rifiuteranno, nello stesso orario, la vendita di tabacco ai clienti. "Proseguiamo nella protesta per affermare le nostre ragioni - dice Giovanni Risso, Presidente Nazionale della Federazione Italiana Tabaccai, andremo avanti ad oltranza, come annunciato e senza indietreggiare di un passo, fino all'apertura con il Governo di un tavolo che permetta di affrontare insieme i problemi che stanno fiaccando la nostra categoria: il contrabbando e la mancata attuazione delle necessarie politiche fiscali sui tabacchi". "Il confronto è diventato urgente - conclude - ed il Governo deve confermare ai tabaccai, i suoi primi collettori di imposte su base volontaria, la volontà di aprire il dialogo. il momento di una svolta non più procrastinabile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina