venerdì 09 dicembre | 11:36
pubblicato il 28/set/2015 11:38

Svizzera, cartello prezzi metalli preziosi sotto fari Antitrust

Indagine Comco su 7 grandi banche, sospetti su spread bid-offer

Svizzera, cartello prezzi metalli preziosi sotto fari Antitrust

Roma, 28 set. (askanews) - L'Antitrust della Svizzera ha avviato una indagine per sospetto cartello sui prezzi dei metalli preziosi di 7 grandi banche elvetiche o internaizonali. Con una nota, la Commissione della concorrenza (Comco) ha spiegato di essere in possesso di "indizi" su accordi illeciti, "in particolare si sospetta che si sia giunti alla coordinazione di prezzi, specialmente i cosiddetti 'Spreads'", la differenza tra il prezzo a cui i clienti possono acquistare o vendere un medesimo bene.

L'indagine riguarda le due banche svizzere Ubs e Julius Baer, assieme alla tedesca Deutsche Bank, le britanniche Hsbc e Barclays, l'americana Morgan Stanley e la giapponese Mitsui. Le transaizoni nel mirino riguardano oro, argento e platino.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Cortina Wine Club, il 29 dicembre nel cuore delle Dolomiti
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina