mercoledì 22 febbraio | 16:53
pubblicato il 27/set/2011 12:21

Svimez/ Quasi 600mila emigrati da Sud in 10 anni,è fuga da Napoli

Sono soprattutto uomini, il 21% sono laureati

Svimez/ Quasi 600mila emigrati da Sud in 10 anni,è fuga da Napoli

Roma, 27 set. (askanews) - Nel 2009 sono partiti dal Mezzogiorno, in direzione Centro-nord, circa 109mila abitanti e dal 2000 al 2009 se ne sono andati in ben 583mila. A fare i conti della 'fuga dal Sud' è il rapporto Svimez presentato oggi a Roma. In testa alle partenze ci sono la Campania e Napoli. I migranti sono sopratutto uomini, mentre i laureati sono il 21%. Una partenza su tre (33.800) riguarda la Campania, 23.700 provengono dalla Sicilia, 19.600 dalla Puglia, 14.200 dalla Calabria. La meta più ambita è la Lombardia che ha attratto nel 2009 quasi un migrante su quattro. Per Abruzzo, Molise e Cmpania la prima regione resta il Lazio. A livello locale, le perdite più forti si sono registrate a Napoli (-108mila), Palermo (-29mila), Bari e Caserta (-15mila), Catania e Foggia (-10mila). Colpiti anche Torre del Greco (-19mila), Nola e Aversa (-11mila), Taranto (-13mila).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe