martedì 06 dicembre | 06:45
pubblicato il 09/mag/2013 20:00

Svimez: Al sud in cinque anni persi oltre 300mila posti di lavoro

Giannola: ma è il nord la parte più critica del sistema

Svimez: Al sud in cinque anni persi oltre 300mila posti di lavoro

Napoli, (askanews) - il Sud a pagare ancora una volta ilprezzo più pesante della crisi, in termini di occupazione e dirischio desertificazione industriale. Secondo elaborazioni Svimez, l'Associazione per lo Sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno, dal 2008 al 2012, al Sud sono andati in fumo 301.270 posti di lavoro; il 59,5% delle perdite, in un'area che concentra il 27% degli occupati nazionali. Adriano Giannola, presidente di Svimez, ha analizzato la situazione a un convegno a Napoli sul rilancio dell'economia meridionale."La nostra impressione - ha sottolineato - è che continuare a pensare al mezzogiorno come un'area degna di intervento, da curare, come una parte separata del paese, è non solo inopportuno ma è rischioso per il paese nel suo complesso.Oggi l'Italia ha bisogno di un grande progetto di sviluppo per riprendere a crescere e non può fare a meno del Mezzogiorno come fulcro di una leva che possa riportare tutto il sistema a crescere". Secondo altre elaborazioni Svimez su dati Eurostat anchele regioni del Nord in termini di produzione della ricchezzaperdono posizioni in Europa."Il nord - ha aggiunto Giannola - forse è la parte più critica del sistema, perché è la parte più ricca che continua a decelerare e a perdere posizioni. Occorre rivedere molti dei luoghi comuni su questa grande locomotiva che ci trascina e sul sud che fa solo da zavorra". Una posizione, quella di Giannola, che potrebbe fare riflettere.

Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari