sabato 25 febbraio | 11:35
pubblicato il 18/mag/2016 09:58

Suzuki ammette discrepanze in test emissioni, crolla in Borsa

Casa auto giapponese in un comunicato nega di aver alterato test

Suzuki ammette discrepanze in test emissioni, crolla in Borsa

Roma, 18 mag. (askanews) - La casa automobilistica giapponese Suzuki ha ammesso oggi di avere riscontrato discrepanze nei suoi test sulle emissuioni e i consumi delle autovetture, ma ha negato di avere deliberatamente alterato i dati per far apparire le aumobili più efficienti di quanto fossero in realtà.

"Non è stato trovato alcun illecito come la manipolazione di dati sull'efficienza di consumo del carburante. So state trovate alcune discrepanze nella emissione di automobili e nei test di afficienza di consumo tra il metodo di prova richiesto dal governo e quello che Suzuki ha effettuato", aggiunge il comunicato.

Alla Borsa di Tokio gli investitori hanno venduto a piene mani il titolo della piccola casa giapponese, che in chiusura ha perso il 9,4% a 2,613 yen dopo essere arrivato a perdere fino al 15%. (con fonte Afp)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech