sabato 21 gennaio | 01:27
pubblicato il 17/ott/2013 16:32

Sud: Cisl, bloccare disastro sociale ed economico. Urgente incontro

(ASCA) - Roma, 17 ott - ''Il quadro drammatico della condizione economica e sociale del Mezzogiorno, presentato dal Rapporto Svimez, impone una forte assunzione di responsabilita' nazionale capace di bloccare l'estremo disastro produttivo ed occupazionale''. Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Luigi Sbarra, commentando i dati emersi oggi dal Rapporto Svimez sul Mezzogiorno. ''La caduta degli investimenti ed il progressivo processo di desertificazione industriale- continua Sbarra- determinano una caduta della occupazione, del reddito delle famiglie, dei consumi ed un dilagare delle condizioni di poverta' e di disagio sociale. E' necessario adottare una strategia di sviluppo nazionale chiara e capace di coniugare interventi e risorse ordinarie dello Stato con un utilizzo qualificato ed ottimale dei fondi comunitari su alcune priorita' che riguardano il lavoro, l'impresa, le infrastrutture materiali ed immateriali, le politiche ambientali di risanamento e messa in sicurezza del territorio''. Per il sindacalista ''tutto cio' avrebbe riflessi e ricadute positive non solo per le prospettive di sviluppo del Mezzogiorno ma anche per i processi e le strategie di crescita dell'intero Paese. Siamo molto preoccupati per l'incapacita' della classe dirigente meridionale che non riesce a spendere utilmente quasi 28 miliardi di Euro di fondi europei del ciclo 2007/2013 cosi' come dal taglio delle risorse contenute nella Legge di Stabilita' necessarie a cofinanziare il prossimo ciclo di interventi collegati alla nuova programmazione 2014/2020''. ''Chiediamo al Ministro Trigilia - conclude Sbarra - l'urgente convocazione di un incontro che abbia a tema la riprogrammazione delle risorse ancora da spendere 2007/2013 ed anche un opportuno approfondimento con le parti sociali sulla futura programmazione 2014/2020 perche', come ricordato dalla Svimez, la sussidiarieta' e' valore se praticata a livello verticale ma anche orizzontale''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4