domenica 22 gennaio | 19:19
pubblicato il 05/feb/2015 17:36

Stretta Bce su Atene non spaventa le Borse, Piazza Affari -0,59%

Male Telecom (-3,54%), bene oil con recupero prezzo petrolio

Stretta Bce su Atene non spaventa le Borse, Piazza Affari -0,59%

Milano, 5 feb. (askanews) - Chiusura in territorio negativo per Piazza Affari, con l'indice principale Ftse Mib che ha ceduto lo 0,59% a 20.819 punti. La gelata fredda della Bce sulla Grecia, annunciata nella serata di ieri con la chiusura del principale canale di rifinanziamento a favore delle banche elleniche, non ha tuttavia provocato particolari scossoni sui mercati, grazie anche ai guadagni di Wall Street, sostenuta dal recupero delle quotazioni del petrolio, e alle indiscrezioni di stampa secondo cui Francoforte sarebbe pronta a concedere fino a 60 miliardi di euro in liquidità di emergenza agli istituti greci. Nessuno scossone neanche sul mercato obbligazionario, con lo spread tra Btp e Bund decennali pressochè stabile in area 121 punti.

A Milano, tra le blue chip, maglia nera a Telecom (-3,54%) che è tornata sotto quota 1 euro all'indomani dell'annuncio del disimpegno di Marco Fossati, sceso all'1,9% dalla precedente quota del 4,9%. Acquisti sui titoli petroliferi: Saipem +2,28%, Tenaris +1,91%, Eni +1,69%.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4