martedì 28 febbraio | 12:19
pubblicato il 05/mar/2013 15:32

Stipendi d'oro: Marchionne, non lascio Svizzera dopo referendum

(ASCA) - Ginevra, 5 mar - Il referendum per un tetto ai compensi dei manager in Svizzera non spaventa Sergio Marchionne, ad della Fiat che nella confederazione ha la sua residenza. ''Non ho intenzione di lasciare la Svizzera' dopo il referendum che introduce nuove tassazioni sui maxibonus per i manager, 'almeno per il momento'', ha detto Marchionne al Salone dell'auto di Ginevra rispondendo alle domande dei giornalisti. 'Capisco la direzione ma non i dettagli' del referendum, - ha aggiunto l'ad Fiat - 'e' chiaro che condanno chi riceve maxibonus ma produce perdite, ma c'e' un mercato dei manager che seleziona i migliori'.

eg/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Piaggio
Piaggio accelera: nel 2016 utile sale a 14 milioni (+18,3%)
Ilva
Ilva: accordo per Cigs, coinvolti 3.300 lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech