mercoledì 22 febbraio | 00:56
pubblicato il 11/lug/2014 14:43

Start-up, smart cities, made in Italy: le priorità dei DLeaders

Classe dirigente 2.0 consegna progetto a Pittella

Start-up, smart cities, made in Italy: le priorità dei DLeaders

Roma, (askanews) -Start-up, education, smart cities e investimento sulle eccellenze italiane: sono queste le priorità indicate dai DigitalDemocracy Leaders, ovvero la classe dirigente 2.0, al termine di un percorso durato due anni, che ha attraversato l'Italia da Milano a Napoli, e che si è concluso a Roma. L'iniziativa, promossa da Microsoft Italia, ha per obiettivo quello di mettere in rete idee, esperienze e progetti di lavoro sulla Digital Democracy.Per Pier Luigi Dal Pino, responsabile relazioni istituzionali e industriali Microsoft Italia, si conclude un ciclo, ma se ne apre un altro. "Il resoconto del progetto durato due anni è una serie di proposte: frutto di un'energia che non si vede tutti i giorni, non si vede nell'impresa, non si vede nella società civile, nè nei palazzi di governo. Noi cerchiamo di portare qualcosa di concreto per l'agenda digitale". Un progetto trasversale, che ha avuto l'appoggio di diversi partiti politici. Enzo Amendola, capogruppo Pd in commissione affari esteri: "La grande rivoluzione di questi anni, le grandi possibilità anche di connessione tra i popoli passano per una rivoluzione digitale".Alessandro Cattaneo, Forza Italia, vicepresidente dell'Anci: "C'è la voglia di continuare nel futuro a lavorare con questo metodo e in questa direzione, di creare una mentalità e una cultura del digital: questa può essere la nuova rivoluzione industriale.Al termine della serata gli organizzatori hanno consegnato il progetto con le 4 priorità digitali per una smart nation a Gianni Pittella, presidente del gruppo Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo. "Le opportunità che stanno nell'innovazione digitale sono nell'unire funzionalità e creatività, che è la leva del cambiamento", ha detto Pittella.

Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia