mercoledì 25 gennaio | 03:16
pubblicato il 29/feb/2016 14:02

Starbucks: aprirà in Italia nel 2017, lavorerà con Percassi

La prima caffetteria a Milano all'inizio dell'anno prossimo

Starbucks: aprirà in Italia nel 2017, lavorerà con Percassi

New York, 29 feb. (askanews) - Oltre trent'anni fa Howard Schultz ha visitato Milano e Verona e, ispirato dai baristi italiani, ha cominciato a immaginare un progetto ambizioso e su scala globale: nel 1987 ha rilevato Starbucks, fondata oltre un decennio prima, e, negli anni successivi, l'ha fatta diventare una catena con oltre 23.000 caffetterie in tutto il mondo.

I punti vendita erano praticamente ovunque nei cinque continenti, ma non in Italia, da dove tutto era partito. Ora le cose cambieranno: Starbucks aprirà a Milano all'inizio del 2017.

Ad annunciarlo è stato lo stesso Schultz, spiegando che la catena americana in Italia collaborerà con Percassi.

"La storia di Starbucks è direttamente collegata al mondo in cui gli italiani hanno creato e realizzato l'espresso perfetto. Tutto quello che abbiamo fatto ha come fondamenta le meravigliose esperienze che molti di noi hanno avuto in Italia", ha detto, sottolineando che ora Starbucks proverà "con grande umiltà e rispetto a condividere quello che ha fatto e imparato con la prima presenza retail in Italia".

Come si legge in una nota della società americana, Starbucks, lavorerà con Percassi, che è il partner prescelto per l'Italia come licenziatario unico, e, dopo il negozio di Milano, aprirà in futuro caffetterie in varie città nel Paese.

"Percassi è una società italiana rinomata, con una storia comprovata nella gestione di partnership con importanti brand di grande successo in Italia. Condivide i valori e la passione di Starbucks per la storia e il patrimonio culturale italiano".

"Siamo consapevoli di affrontare una sfida unica portando Starbucks in Italia, il Paese del caffé per eccellenza, e confidiamo nel fatto che gli italiani siano pronti a vivere appieno l'esperienza di Starbucks, come avviene in molti altri mercati", ha detto Antonio Percassi, presidente della business company Percassi.

Fondata nel 1976 da Antonio Percassi, la società gestisce marchi propri, come Kiko Milano e Madina nel settore della cosmetica e Vergelio in quello delle calzature, ma anche in partnership, come Billionaire Italian Couture. E' attiva inoltre nello sviluppo e nella gestione di reti commerciali di grandi marchi, come Gucci, Polo Ralph Lauren, Nike, Victorias Secret e Lego Group.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Generali, il mercato scommette sulla scalata di Intesa Sanpaolo
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4