lunedì 05 dicembre | 09:54
pubblicato il 18/set/2014 15:57

*Squinzi:pericoloso cedere a rassegnazione, Italia ha potenzialita'

Paese non puo' sprofondare in pessimismo e sfiducia (ASCA) - Roma, 18 set 2014 - L'Italia non puo' cedere alla rassegnazione. Sarebbe pericoloso. Anche perche' il Paese ha tutte le condizioni per tornare a crescere. Lo ha sottolineato il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, nel corso del suo intervento a un convegno in tema di telecomunicazioni organizzato da Asstel. "E' pericoloso cedere alla rassegnazione e non giustificato dalla realta'. L'Italia, nonostante tutto, - ha detto Squinzi - ha ancora grandi potenzialita' di rilancio e una realta' imprenditoriale di grande qualita'".

Per Squinzi "bisogna ritrovare la crescita perche' il Paese non puo' sprofondare nel pessimismo e nella sfiducia che in questo momento stiamo cogliendo da tante parti".

Rbr/Ral

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari