martedì 17 gennaio | 22:08
pubblicato il 18/set/2014 15:57

*Squinzi:pericoloso cedere a rassegnazione, Italia ha potenzialita'

Paese non puo' sprofondare in pessimismo e sfiducia (ASCA) - Roma, 18 set 2014 - L'Italia non puo' cedere alla rassegnazione. Sarebbe pericoloso. Anche perche' il Paese ha tutte le condizioni per tornare a crescere. Lo ha sottolineato il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, nel corso del suo intervento a un convegno in tema di telecomunicazioni organizzato da Asstel. "E' pericoloso cedere alla rassegnazione e non giustificato dalla realta'. L'Italia, nonostante tutto, - ha detto Squinzi - ha ancora grandi potenzialita' di rilancio e una realta' imprenditoriale di grande qualita'".

Per Squinzi "bisogna ritrovare la crescita perche' il Paese non puo' sprofondare nel pessimismo e nella sfiducia che in questo momento stiamo cogliendo da tante parti".

Rbr/Ral

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa