sabato 10 dicembre | 19:41
pubblicato il 09/dic/2013 12:00

Squinzi: segnali debolissimi per ripresa, non c'è ottimismo

In giro per il paese colgo tanta disperazione

Squinzi: segnali debolissimi per ripresa, non c'è ottimismo

Napoli, 9 dic. (askanews) - I segnali di ripresa nel nostro paese "sono debolissimi e non si possono cogliere con un ottimismo particolare". Questo il grido d'allarme lanciato dal presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenendo a Napoli ad un convegno organizzato dagli industriali partenopei. "Colgo tanta disperazione in giro per il paese", ha aggiunto il numero uno di Confindustria sottolineando come restino ancora irrisolti numerosi problemi: come il credito, i mancati pagamenti della Pubblica amministrazione, la non competitività del costo del lavoro e i costi dell'energia. "Non ne abbiamo risolto ancora nessuno", ha concluso.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina