domenica 04 dicembre | 01:02
pubblicato il 23/giu/2014 17:09

Squinzi: "Rivedere le regole della contrattazione per competere"

Relazioni industriali devono essere un fattore di competitività

Squinzi: "Rivedere le regole della contrattazione per competere"

Milano (askanews) - Le relazioni industriali "devono essere un fattore di competitività, per il settore chimico lo sono sempre state e lo devono essere per tutto il nostro sistema" e Confindustria è impegnata "a rivedere in questa logica le regole della contrattazione". Lo ha affermato il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, nel corso del suo intervento all'assemblea annuale di Federchimica. "Il contratto collettivo - ha spiegato - dovrà governare questa riforma con scelte funzionali a realizzare una contrattazione aziendale realmente e totalmente correlata all'andamento economico e alla produttività dell'impresa. L'innovazione, anche nella contrattazione, è nel Dna della chimica mi auguro - ha concluso Squinzi - e so che non mi deluderete, che anche in questa occasione saprete trovare nel rinnovo contrattuale del prossimo anno la formula giusta".

Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari