sabato 03 dicembre | 07:53
pubblicato il 07/mag/2014 12:00

Squinzi rivede squadra Confindustria, fuori Regina

Team più snello, in uscita Zegna, Conti, Garrone e Gattegno

Squinzi rivede squadra Confindustria, fuori Regina

Roma, 7 mag. (askanews) - Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, al giro di boa del suo mandato, si appresta a cambiare la squadra di presidenza. Secondo quanto apprende TMNews, tra le più importanti novità oggetto del direttivo degli industriali che si tiene oggi, è l'uscita di Aurelio Regina, vicepresidente con delega allo Sviluppo economico. Regina e Unindustria sono stati tra i grandi elettori di Squinzi nella corsa alla presidenza che ha visto il patron della Mapei vincere sul filo di lana, con uno scarto di soli 11 voti, su Alberto Bombassei, l'altro candidato in gara. Ma tra Squinzi e Regina si sarebbero create delle distanze nel corso di questi due anni: due visioni diverse del fare rappresentanza, due diverse visioni dei rapporti con le istituzioni e con i sindacati avrebbero provocato una frattura. E, stando alle indiscrezioni, l'uscita di Regina non sarebbe stata condivisa con i grandi stakeholders di Confindustria, cosa che potrebbe creare un vulnus nell'associazione. Ma ad uscire dovrebbero essere anche altri membri della squadra di presidenza. Paolo Zegna, responsabile del Comitato tecnico per l'internazionalizzazione, lascerà il suo incarico per seguire più da vicino l'azienda di famiglia. Quasi certamente ci sarà un passo indietro dell'ex ad di Enel, Fulvio Conti, vicepresidente con delega al Centro studi di Confindustria. In uscita, salvo sorprese dell'ultima ora, anche Edoardo Garrone, responsabile del comitato tecnico per l'ambiente e Samuele Gattegno, responsabile del comitato tecnico per la sicurezza. Probabile, poi, un rimpasto interno: potrebbe cambiare carica Aldo Bonomi, attuale vicepresidente per le reti d'impresa, filiere e aggregazioni, mentre Carlo Pesenti, presidente della commissione di riforma di Confindustria potrebbe entrare nella squadra di presidenza, che comunque dovrebbe essere più snella. Domani, comunque, la giunta sarà chiamata a votare programma e squadra di Squinzi per il prossimo biennio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari