domenica 22 gennaio | 12:06
pubblicato il 30/set/2013 17:41

Squinzi: follia andare verso voto, finanziaria priorità-VideoDoc

Rischiamo legge stabilità-pateracchio o commissariamento da Ue

Squinzi: follia andare verso voto, finanziaria priorità-VideoDoc

Milano (askanews) - Per il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, "bisognerebbe portare avanti l'azione di governo in maniera coerente e precisa" perché "imbarcarci in quello che sta venendo avanti è una cosa folle". Intervenuto a un convegno all'Università Cattolica, il numero uno degli industriali ha aggiunto che "se arriviamo a sciogliere le camere oggi certamente non si fa il decreto" per la legge di stabilità "o si fa comunque un pateracchio". A suo parere la crisi politica attuale rischia di vanificare i "sacrifici" fatti negli ultimi anni da cittadini e imprese. "Mi auguro che i mercati finanziari tengano e che il nostro Paese non venga ulteriormente penalizzato. Mi auguro che tutta questa instabilità non porti a una precettazione del nostro Paese da parte dell'Europa, una gestione commissariale", ha concluso Squinzi.

Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4