domenica 26 febbraio | 16:31
pubblicato il 12/set/2014 13:25

Squinzi: Europa deve credere a ripresa ma serve flessibilita'

E' necessaria per continuare a investire (ASCA) - San Marino, 12 set 2014 - I Paesi europei "devono tornare a credere nel futuro" e nella ripresa economica, ma "serve un po' piu' di flessibilita'" da parte dei governanti per consentire alle imprese di investire. Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, a una tavola rotonda degli industriali di San Marino. "L'Europa sta attraversando un momento non positivo - ha spiegato Squinzi -. Il rallentamento dell'economia reale e' ormai percepibile in tutti i Paesi, forse con la sola eccezione dell'Inghilterra per il momento... vediamo cosa succedera' col referendum della Scozia". Ma "credo che ci siano le possibilita'" per una ripresa economica. "Non posso accettare - ha aggiunto - che l'area in cui c'e' il migliore livello di vita e di welfare e la piu' alta conoscenza, sia l'unica area al mondo che non cresce. Dobbiamo tornare a credere nel futuro, investire, prendere le misure necessarie.

Credo che sarebbe opportuna un po' piu' flessibilita'".

Pat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech