domenica 26 febbraio | 05:06
pubblicato il 18/gen/2014 12:00

Squinzi: ci sono segnali inversione tendenza ma sono debolissimi

Le stime di Bankitalia non sono una sorpresa

Squinzi: ci sono segnali inversione tendenza ma sono debolissimi

Milano, 18 gen. (askanews) - I segnali di inversione di tendenza del Pil del nostro Paese "ci sono ma sono debolissimi". Lo ha affermato il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, commentando le stime diffuse ieri dalla Banca d'Italia sul Pil italiano per quest'anno. "Non dimentichiamoci che l'economia reale sta soffrendo - ha aggiunto - ieri è uscito il dato sulle costruzioni di novembre ed è molto negativo". "Noi come Centro studi di Confindustria avevamo previsto per quest'anno un +0,6-0,7%", quindi le stime di Bankitalia "non sono una sorpresa". "Purtroppo poi - ha proseguito Squinzi - vedo che le nostre stime sono sempre peggiorate dal risultato definitivo, speriamo che questo non succeda".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech