martedì 24 gennaio | 00:06
pubblicato il 22/set/2014 11:25

Squinzi: abolizione art. 18 segnale forte per investitori

Aspettiamo di vedere proposta finale del governo (ASCA) - Bologna, 22 set 2014 - L'abolizione dell'articolo 18, secondo il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, sarebbe un "segnale molto forte" per gli investitori italiani e stranieri. Ma per vedere i benefici reali sulla proposta di un contratto a tutela crescente si dovra' aspettare di conoscere le proposte finale del governo Renzi.

"Mi sono espresso in maniera molto precisa ieri" sul dibattito sull'abolizione dell'articolo 18, ha spiegato Squinzi a margine dell'inaugurazione del Cersaie a Bologna. "Credo che l'abolizione delll'articolo 18, pur essendo un problema percentualmente non cosi' fondamentale, sarebbe comunque un segnale molto forte in modo particolare per gli investitori e soprattutto gli investitori esteri". In ogni caso, ha precisato il presidente di Confindustria, si dovra' aspettare di "vedere la proposta reale, finale" del governo.

Pat/Ral

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4