domenica 26 febbraio | 09:19
pubblicato il 22/set/2014 11:25

Squinzi: abolizione art. 18 segnale forte per investitori

Aspettiamo di vedere proposta finale del governo (ASCA) - Bologna, 22 set 2014 - L'abolizione dell'articolo 18, secondo il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, sarebbe un "segnale molto forte" per gli investitori italiani e stranieri. Ma per vedere i benefici reali sulla proposta di un contratto a tutela crescente si dovra' aspettare di conoscere le proposte finale del governo Renzi.

"Mi sono espresso in maniera molto precisa ieri" sul dibattito sull'abolizione dell'articolo 18, ha spiegato Squinzi a margine dell'inaugurazione del Cersaie a Bologna. "Credo che l'abolizione delll'articolo 18, pur essendo un problema percentualmente non cosi' fondamentale, sarebbe comunque un segnale molto forte in modo particolare per gli investitori e soprattutto gli investitori esteri". In ogni caso, ha precisato il presidente di Confindustria, si dovra' aspettare di "vedere la proposta reale, finale" del governo.

Pat/Ral

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech