sabato 03 dicembre | 16:56
pubblicato il 25/feb/2016 11:41

Spiagge,più vicina bocciatura Ue concessioni stabilimenti balneari

Parere negativo su automatismi da Avvocato presso Corte giustizia

Spiagge,più vicina bocciatura Ue concessioni stabilimenti balneari

Roma, 25 feb. (askanews) - L'Avvocato generale presso la Corte di giustizia europea ha espresso parere negativo sulle normative italiane che prorogano in modo automatico la data di scadenza delle concessioni sugli stabilimenti balneari, tecnicamente le concessioni "per lo sfruttamento economico del demanio pubblico marittimo e lacustre".

Le convenzioni in questione, ha precisato l'avvocato Maciej Szpunar, secondo quanto riporta un comunicato, non costituiscono 'servizi' ai sensi delle norme dell'Unione in materia di appalti pubblici ma 'servizi' ai sensi di una direttiva secondo la quale, allorché - come avviene nel caso in esame - il numero di autorizzazioni disponibili sia necessariamente limitato in ragione della rarità o comunque della limitatezza delle risorse naturali, tali autorizzazioni debbono essere concesse secondo una procedura di selezione imparziale e trasparente, per una durata limitata, e non possono essere oggetto di una proroga automatica.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari