domenica 22 gennaio | 11:31
pubblicato il 01/ago/2014 16:29

Spese costruzioni Usa -1,8% a giugno, peggio delle stime

Peggiore flessione dal gennaio 2011, analisti attendevano +0,4% (ASCA) - New York, 1 ago 2014 - Le spese per costruzioni negli Stati Uniti sono inaspettatamente calate a giugno, segnale di preoccupazione per il mercato immobiliare. E' stata infatti registrata la peggiore flessione dal gennaio 2011.

Secondo quanto reso noto dal dipartimento del Commercio americano, le spese per costruzioni sono scese dell'1,8% a 950,2 miliardi di dollari. Gli analisti avevano previsto un aumento dello 0,4%. Le costruzioni nel settore pubblico sono scese del 4%, la flessione piu' ampia dal marzo 2002. Le costruzioni nel settore privato - che rappresentano oltre il 70% di tutte le spese per le costruzioni - sono scese dell'1% sulla scia dell'andamento delle case monofamigliari.

Il dato di maggio e' stato tuttavia rivisto al rialzo: +0,8% dallo 0,1% indicato in precedenza.

A24-Spa

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4