venerdì 09 dicembre | 18:47
pubblicato il 18/mar/2014 18:23

Spending Review: Cgil, ancora cassa su pensioni e accanimento su donne

(ASCA) - Roma, 18 mar 2014 - ''Ancora un'operazione di cassa sulle pensioni, in perfetta continuita' col passato, insieme ad un particolare accanimento sulle donne?''. E' quanto afferma il segretario confederale della Cgil, Vera Lamonica, in merito al piano Cottarelli di Spending Review, per quanto riguarda i capitoli welfare e previdenza, nel sottolineare come ''si prevedono pesanti riduzioni del nostro sistema di welfare, senza contemplare che i tagli nel welfare sono tagli alle prestazioni, rendono piu' debole cio' che e' gia' debole''. Secondo la dirigente sindacale, nel merito, ''si parla di nuovo di voler legare il diritto all'indennita' di accompagnamento a limiti di reddito familiare, dicendo addirittura che se si potesse applicare la nuova misura non solo alle nuove domande ma anche alle indennita' gia' concesse i risparmi sarebbero sicuramente piu' elevati.

Analogo discorso viene fatto per ridurre le invalidita' civili: come se negli ultimi anni non si fossero gia' fatte campagne contro gli abusi andando soltanto a penalizzare i veri invalidi''. Per Lamonica, inoltre, ''misure estremamente pesanti si prospettano per quanto riguarda la previdenza. Ancora una volta si vanno a colpire i pensionati e le donne, in particolare queste ultime per quanto riguarda l'innalzamento di un anno in piu' di contributi per andare in pensione di anzianita'''. Su quest'ultimo punto, la Cgil si augura che ''con la nuova richiesta dell'Ue sull'allineamento della contribuzione per le donne, non si voglia ripetere l'esperienza del governo Berlusconi, che innalzo' di un colpo a 65 anni l'eta' per la pensione delle donne del Pubblico Impiego, con ulteriore penalizzazione delle donne, e che anzi l'occasione venga colta per intervenire su uno dei punti piu' delicati ed iniqui della riforma Fornero: abbassando per gli uomini l'eta' di accesso e favorendo per le donne la valorizzazione contributiva per i periodi di lavoro di cura. Si ripropone insomma, l'esigenza di intervenire su un impianto normativo che si rivela sempre piu' socialmente insostenibile''.

Ma non e' questa per Lamonica ''l'unica misura contro le donne visto che nel piano Cottarelli si parla anche di misure per ridurre le pensioni di reversibilita'; cosi' come di 'maggiore deindicizzazione delle pensioni nel 2015', anche se non si precisano le misure che si intendono adottare, mentre appare purtroppo abbastanza chiaro il contributo temporaneo (per quanto tempo?) che viene richiesto sulle pensioni relativamente piu' elevate, dal momento che quando si precisa che il contributo verra' fatto sul 15% dei pensionati si capisce che le pensioni 'relativamente piu' alte' sono quelle di 2500 euro lordi''. Nel piano, infine, ''risulta compreso un intervento di oltre tre miliardi di euro nel triennio sul sistema sanitario nazionale gia' fortemente indebolito per i tagli di tutti questi anni''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Natale
Coldiretti: alberi di Natale in 9 case su 10
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina