giovedì 08 dicembre | 09:10
pubblicato il 22/gen/2014 17:58

Spazio: presentata missione Cristoforetti, prima italiana su ISS

Spazio: presentata missione Cristoforetti, prima italiana su ISS

(ASCA) - Roma, 22 gen 2014 - Si aprono le porte della Stazione Spaziale Internazionale ad un prima astronauta italiana. La Missione ISS 42/43, FUTURA, la seconda missione di lunga durata dell'Agenzia Spaziale Italiana, prendera' il via a fine anno, portando nello spazio Samantha Cristoforetti, il settimo astronauta tricolore e prima italiana. La missione di Samantha Cristoforetti, pilota dell'Aeronautica Militare e astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea, e' stata presentata oggi presso la Sala Stampa di Palazzo Chigi dalla vice ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega per le Pari Opportunita', Maria Cecilia Guerra, e dal presidente dell'ASI Enrico Saggese, alla presenza del Gen. Pasquale Preziosa, Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare e Volker Liebig, Direttore ESA dei Programmi di Osservazione della Terra e Capo di ESA/ESRIN. ''L'Italia e' protagonista dell'avventura dell'uomo nello Spazio - ha dichiarato Enrico Saggese, presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana - anche attraverso la partecipazione al Corpo astronauti dell'ESA. Samantha Cristoforetti e' il quarto astronauta di nazionalita' italiana dell'Agenzia Spaziale Europea, dopo il colonnello Roberto Vittori, Paolo Nespoli e Luca Parmitano. Con la missione FUTURA abbiamo l'occasione di continuare questa affascinante avventura: siamo tra i primi Paesi 'spaziali' nel mondo, un settore nel quale abbiamo lavorato con continuita', determinazione e competenza. Queste capacita' ci hanno permesso di avere 50 anni di successi, successi che dobbiamo a tutti coloro che in questi decenni si sono fortemente impegnati per il nostro Paese''.

Svelato anche il logo ufficiale che caratterizzera' la missione nello spazio di una italiana, che sara' rappresentata con forme geometriche e stilizzate della ISS e dell'immaginaria traiettoria attorno al globo. Il logo ufficiale contiene molti degli elementi piu' rappresentativi della Missione: scienza, meraviglia, natura e appartenenza italiana. Di fatto e' la rappresentazione di un'alba che, se vista dalla stazione spaziale internazionale, vuol significare alba di nuove scoperte e di nuovi orizzonti, per l'Italia e per l'umanita' intera.

L'idea grafica alla base del logo e' stata selezionata con il concorso ''Disegna la Missione di Samantha Cristoforetti'': il vincitore della competizione, presente alla conferenza stampa, e' Valerio Papeti, 32 anni, di Torino. Samantha Cristoforetti e' parte del corpo degli astronauti dell'ESA ed e' pilota dell'Aeronautica Militare. Selezionata nella nuova classe di astronauti europei del 2009, sara' componente della spedizione ISS 42/43 il cui lancio e' previsto per la fine del 2014. L'astronauta, al suo primo lancio nello spazio, raggiungera' con la navicella russa Soyuz la ISS. Una missione resa possibile grazie a un accordo bilaterale che lega l'Agenzia Spaziale Italiana e la Nasa, restera' per circa sei mesi quale membro effettivo dell'equipaggio della Stazione Spaziale, contribuendo allo svolgimento di tutti i compiti di ricerca, sperimentazione e manutenzione operativa dell'enorme laboratorio spaziale. La partecipazione di Samantha Cristoforetti all'equipaggio della spedizione ISS 42/43 conferma il ruolo di primo piano che il nostro Paese ha nel settore spaziale e, in particolare, nell'attivita' di ricerca sulla Stazione Spaziale Internazionale. L'ASI, unica agenzia spaziale nazionale in Europa ad aver accesso diretto alle risorse di utilizzazione della ISS, ha selezionato e sta sviluppando per la missione di FUTURA otto progetti di ricerca scientifica e dimostrazione tecnologica italiani, che verranno svolti dalla nostra astronauta nei suoi sei mesi di permanenza a bordo della ISS: cinque progetti saranno dedicati allo studio di vari aspetti della fisiologia umana in condizioni di assenza di peso, due effettueranno analisi biologiche su campioni cellulari portati in microgravita'; verra' infine portato e sperimentato a bordo della ISS un dimostratore per un processo di produzione automatizzato per la realizzazione di oggetti 3D in assenza di gravita' (stampa 3D). I progetti sono stati ideati da Universita', centri di ricerca, aziende e PMI italiane, e selezionati dall'ASI con i Bandi nazionali di Volo Umano per la utilizzazione della ISS.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Roma
Roma, Antitrust avvia procedimento contro Atac sul servizio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni