lunedì 23 gennaio | 06:08
pubblicato il 27/feb/2014 18:27

Spazio: conferenza a Bari, settore come motore di crescita

Spazio: conferenza a Bari, settore come motore di crescita

(ASCA) - Bari, 27 feb 2014 - L'economia non ha ancora scoperto tutte le implicazioni della ricerca spaziale: e' stato un tema ricorrente negli interventi al convegno ''Space4You: space a driver for competitiveness and growth'', organizzato a Bari il 27 e 28 febbraio da Regione Puglia e Nereus (Network of European Regions using space technologies).

''Lo spazio - ha detto il commissario straordinario dell'Agenzia Spaziale Italiana Aldo Sandulli - e' un settore strategico che assicura innovazione e competitivita''', oltre che crescita economica, come ha sottolineato il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, secondo il quale ''non si entra nella globalizzazione riducendo i costi del lavoro, ma aumentando la qualita' e innovando, non solo nelle tecnologie, ma anche nei modelli di lavoro, come abbiamo fatto qui in Puglia, cercando di dare un orientamento politico per la crescita''. E i dati citati dal presidente del distretto aerospaziale pugliese, Giuseppe Acierno, e da Giovanni Sylos Labini, presidente di AIPAS (l'associazione di PMI per l'aerospazio) lo confermano, con un +40 per cento nella forza lavoro negli ultimi quattro anni, che sale ad un +146 per cento per gli addetti nelle PMI, dati accompagnati anche dalla crescita percentuale della manodopera qualificata. La ricetta del successo l'ha declinata Loredana Capone, ministro per lo sviluppo economico nella governance della Regione Puglia: ''ricerca, innovazione ed internazionalizzazione, guardando ad Horizon 2020'', il programma quadro europeo per la ricerca e l'innovazione. Ma la Capone ha sottolineato anche l'aspetto della comunicazione: ''puntiamo a raccontare cosa puo' venire al cittadino e alle imprese dal nostro impegno nel settore aerospaziale''. Un tema ripreso e accentuato dal vicepresidente di Nereus, Christian Bruns: ''c'e' ancora molto da fare nel settore della comunicazione - ha detto - per avvicinare i giovani all'aerospazio e spiegare ai cittadini i benefici della ricerca spaziale. A livello europeo ci deve essere un dialogo tra tutte le regioni e tra queste e le istituzioni e le agenzie, un coordinamento finalizzato a diffondere le informazioni sulle politiche spaziali europee e l'esistenza e l'uso di tecnologie di derivazione spaziale, partendo dai programmi di meteorologia, osservazione della Terra, navigazione, che gia' tutti usano e che tutti pero' danno per scontati''.

L'edizione 2014 della Conferenza Internazionale NEREUS ''Space4You'' e' accompagnata da una mostra sulle attivita' spaziali regionali, nazionali ed europee. Oltre a NEREUS sono presenti l'ESA, l'ASI ed il CNES, aziende del distretto aerospaziale pugliese (Alta, Enginsoft, GAP, IMT, Planetek, Sitael e SSI) - e associazioni industriali italiane (AIAD, AIPAS, ASAS) ed Europee (EARSC, SME4SPACE).

gdb/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4