domenica 22 gennaio | 01:36
pubblicato il 19/dic/2013 12:44

Spazio: Bignami (Inaf), Gaia testimonia eccellenza astrofisica italiana

(ASCA) - Roma, 19 dic - ''La missione Gaia testimonia l'eccellenza nell'astrofisica del nostro Paese''. Cosi' il presidente dell'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) Giovanni Bignami commentando il lancio della missione dell'Agenzia spaziale europea avvenuta oggi dalla base di Kourou nella Guyana Francese. Gaia, il piu' avanzato telescopio spaziale europeo, disegnato e realizzato da Astrium per l'Esa, avra' il compito di realizzare la piu' ampia mappa tridimensionale della Via Lattea. ''Sono ben 8 gli istituti e gli osservatori dell'Inaf - prosegue Bignami - che contribuiranno al successo della missione a cui si aggiunge l'Asi Data Center (ASDC) dove operano ricercatori Inaf e Asi. Un'eccellenza che ci viene riconosciuta nei consessi internazionali grazie anche al contributo di tanti giovani ricercatori che meritano di poter svolgere il loro lavoro senza dover abbandonare il proprio Paese''.

''Il lancio di Gaia e' un nuovo grande successo per la scienza dell'Esa. L'obiettivo - sottolinea il presidente dell'Agenzia spaziale italiana, Enrico Saggese - e' quello di fare precise e dettagliate osservazioni stereoscopiche di oltre un miliardo di oggetti che fanno parte della nostra Galassia. Dai dati provenienti dai telescopi di Gaia ci aspettiamo, quindi, risultati di particolare rilievo nel campo dell'astrometria, notevolmente migliori rispetto ai risultati ottenuti dal satellite Hipparcos. Questa missione, come quelle passate, presenti e future, vede molta Italia impegnata in prima persona, grazie al contributo dell'industria e della ricerca che si svolge nel nostro Paese''. L'Italia, infatti, tramite Inaf e Asi partecipa al DPAC (Data Processing and Analysis Consortium) di Gaia con contributi dagli Osservatori Inaf di Bologna, Catania, Napoli, Padova, Roma, Teramo, Torino e Trieste e con lo Science Data Center dell'Asi. Di grande rilievo - sottolinea l'Asi - la partecipazione di Altec, che ricopre il ruolo di responsabile industriale del centro italiano di elaborazione dei dati della missione, il Data Processing Center Torino, del quale cura la progettazione, lo sviluppo e la gestione, in stretta collaborazione con l'Inaf e su contratto dell'Asi.

red-lcp/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4