martedì 28 febbraio | 13:43
pubblicato il 19/dic/2013 12:44

Spazio: Bignami (Inaf), Gaia testimonia eccellenza astrofisica italiana

(ASCA) - Roma, 19 dic - ''La missione Gaia testimonia l'eccellenza nell'astrofisica del nostro Paese''. Cosi' il presidente dell'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) Giovanni Bignami commentando il lancio della missione dell'Agenzia spaziale europea avvenuta oggi dalla base di Kourou nella Guyana Francese. Gaia, il piu' avanzato telescopio spaziale europeo, disegnato e realizzato da Astrium per l'Esa, avra' il compito di realizzare la piu' ampia mappa tridimensionale della Via Lattea. ''Sono ben 8 gli istituti e gli osservatori dell'Inaf - prosegue Bignami - che contribuiranno al successo della missione a cui si aggiunge l'Asi Data Center (ASDC) dove operano ricercatori Inaf e Asi. Un'eccellenza che ci viene riconosciuta nei consessi internazionali grazie anche al contributo di tanti giovani ricercatori che meritano di poter svolgere il loro lavoro senza dover abbandonare il proprio Paese''.

''Il lancio di Gaia e' un nuovo grande successo per la scienza dell'Esa. L'obiettivo - sottolinea il presidente dell'Agenzia spaziale italiana, Enrico Saggese - e' quello di fare precise e dettagliate osservazioni stereoscopiche di oltre un miliardo di oggetti che fanno parte della nostra Galassia. Dai dati provenienti dai telescopi di Gaia ci aspettiamo, quindi, risultati di particolare rilievo nel campo dell'astrometria, notevolmente migliori rispetto ai risultati ottenuti dal satellite Hipparcos. Questa missione, come quelle passate, presenti e future, vede molta Italia impegnata in prima persona, grazie al contributo dell'industria e della ricerca che si svolge nel nostro Paese''. L'Italia, infatti, tramite Inaf e Asi partecipa al DPAC (Data Processing and Analysis Consortium) di Gaia con contributi dagli Osservatori Inaf di Bologna, Catania, Napoli, Padova, Roma, Teramo, Torino e Trieste e con lo Science Data Center dell'Asi. Di grande rilievo - sottolinea l'Asi - la partecipazione di Altec, che ricopre il ruolo di responsabile industriale del centro italiano di elaborazione dei dati della missione, il Data Processing Center Torino, del quale cura la progettazione, lo sviluppo e la gestione, in stretta collaborazione con l'Inaf e su contratto dell'Asi.

red-lcp/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Piaggio
Piaggio accelera: nel 2016 utile sale a 14 milioni (+18,3%)
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech