sabato 10 dicembre | 08:34
pubblicato il 20/mag/2014 11:46

Sostenibilita': Ecodom, nel 2013 quasi 71.000 tonnelate Raee trattati

(ASCA) - Roma, 20 mag 2014 - Nel corso del 2013, sono state 70.955 le tonnellate di RAEE gestite da Ecodom, il Consorzio Italiano per il Recupero e il Riciclaggio degli Elettrodomestici. In particolare: 34.933 tonnellate di frigoriferi, congelatori, condizionatori (R1), 35.534 tonnellate di lavatrici, lavastoviglie, scalda-acqua, forni, cappe (R2) e 488 tonnellate di piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e computer (R4).

Il risulato annuale - che registra una lieve flessione rispetto all'anno precedente (-1,39%) - e' la conseguenza di due semestri in contrasto fra loro: il primo (gennaio/giugno) ha mostrato una forte contrazione (circa il 16%) rispetto al 2012, mentre il secondo ha quasi totalmente recuperato tale flessione, sia per effetto del maggior numero di Punti di Prelievo assegnati a Ecodom dal mese di giugno (in totale 4.277), che per la sensibile diminuzione del valore delle materie prime contenute nei RAEE, divenute quindi meno interessanti per il mercato ''parallelo'', che in molti casi effettua un trattamento dei RAEE non corretto dal punto di vista ambientale.

E' questo il quadro dettagliato che emerge dal ''Rapporto di Sostenibilita' 2013'', presentato oggi a Roma da Ecodom.

L'evento, che sara' aperto da una riflessione di Gunter Pauli, economista belga di fama internazionale e fondatore di Zeri (Zero Emissions Research Initiative), ospita una tavola rotonda tra autorevoli rappresentanti del mondo politico, istituzionale e industriale, a confronto su come si possa costruire un'economia capace di usare in modo efficiente le risorse, ridurre la produzione di scarti e le emissioni inquinanti, al fine di disaccoppiare crescita e inquinamento.

Grazie alla qualita' dei processi di trattamento utilizzati, nel 2013, Ecodom ha recuperato 62.312 tonnellate di materie prime seconde, che sono state reinserite nei processi produttivi: un ulteriore miglioramento, rispetto ai due anni precedenti, nei tassi di riciclo di tutti i Raggruppamenti gestiti, che complessivamente hanno raggiunto una percentuale dell'87,8%. Nel dettaglio, 28.977 tonnellate per il Raggruppamento R1, 32.883 per R2 e 452 per R4. In particolare, al primo posto tra i materiali riciclati si conferma il ferro (con 42.287 tonnellate recuperate, equivalenti a circa 6 Tour Eiffel); al secondo posto la plastica (con 7.486 tonnellate, pari a quelle necessarie per produrre 6 miliardi di mattoncini delle costruzioni giocattolo), seguita da alluminio (con 2.058 tonnellate, pari a quelle utili per realizzare 105 milioni di lattine da 33 cl) e rame (con 1.658 tonnellate, equivalenti a quelle necessarie per produrre un cavo lungo da Milano a Mosca). red-glr/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina