sabato 25 febbraio | 03:29
pubblicato il 28/mar/2014 17:31

Societa': lavoratori e dirigenti Ecare insieme in assemblea

(ASCA) - Milano, 28 mar 2014 - Con la plenaria di oggi a Milano si e' concluso il ''road show'' interno della societa' Ecare che ha visto assemblee comuni di dirigenti e lavoratori nelle cinque sedi italiane che compongono la societa': Torino, Milano, Roma, L'Aquila e Bari.

Ogni centro ha visto una forte partecipazione ed una riflessione comune di dirigenti e lavoratori che, assieme al costante confronto con i sindacati interni e nazionali, e' la caratteristica di un'azienda che ora si prepara a compiere un salto di qualita' confermando - nell'Assemblea del prossimo aprile - il raggiungimento del pareggio di bilancio in una situazione non certo semplice per via della crisi economica di questi anni, ma anche delle specifiche condizioni di lavoro del settore.

Ecare ha fatto del rispetto del contratto nazionale di lavoro (2/3 dei dipendenti hanno contratti di lavoro a tempo indeterminato e 1/3 sono con contratto nazionale di apprendistato) una delle caratteristiche che l'hanno contraddistinta rispetto alle altre realta' di mercato e che l'hanno fatta apprezzare dai numerosi Clienti che continuano a sceglierla con soddisfazione: da Vodafone a Telecom Italia, da Intesa San Paolo a BNL, da Acea a Lottomatica.

Non a caso Ecare in questi anni accanto alla tradizionale compagine di Torino, Milano e Roma ha potuto aggiungere il centro di Bari e rilevare L'Aquila (a cui nel corso del 2013 ha espresso gratitudine il Sindaco di L'Aquila Cialente con una lunga visita ed un ''open day'') fino a giungere ad una presenza di oltre 2.300 lavoratori e all'acquisizione di FESTA che ha garantito la conferma del posto di lavoro di alcune decine di lavoratori, in accordo con i sindacati nazionali.

''E' stato un importante momento di condivisione e di confronto per la dirigenza - ha detto il Presidente della societa' Virginia Filippi - come, mi auguro, anche per i lavoratori. Abbiamo costruito in momenti difficili una solidarieta' concreta ed un modo di agire comune per un obiettivo che non consiste nel solo profitto dell'Azienda o dei nostri Clienti, ma anche nella possibilita' di dare dignita' ad un lavoro che interpretiamo in maniera seria e innovativa. Vogliamo dare un futuro ad Ecare ma anche ai suoi lavoratori. E in questo senso va la nostra proposta di costruire le condizioni affinche' i lavoratori ed i sindacati stessi possano partecipare con la dirigenza alla piena utilizzazione dei miglioramenti economici che contiamo di realizzare nel 2014, dopo il raggiungimento del pareggio di bilancio che sembrava impossibile ai piu' (ma non a noi) quando prendemmo le redini della societa' qualche anno fa''.

com/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech