lunedì 05 dicembre | 01:31
pubblicato il 13/mar/2013 15:31

Snam: non necessario rifinanziamento debito fino al 2015

(ASCA) - Londra, 13 mar - Fino al 2015 Snam non avra' bisogno di rifinanziare il suo debito dopo il programma portato a termine a seguito della separazione da Eni. E' quanto emerge dal piano strategico 2013-2016 presentato dalla societa' alla comunita' finanziaria.

''Pur in presenza di un significativo piano di investimenti'' sottolinea Snam la struttura finanziaria ''rimane solida ed efficiente nel medio e lungo termine, con il mantenimento del rapporto fra debito e attivita' (RAB consolidata e associates non consolidate) a circa il 55%''.

Con la separazione proprietaria da Eni, Snam ''ha avviato e concluso con successo, nel pieno rispetto dei tempi previsti, il programma di rifinanziamento, conseguendo una struttura di debito equilibrata e caratterizzata da costi competitivi. Non sono necessari rifinanziamenti del debito esistente fino al 2015''.

fgl/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari