mercoledì 18 gennaio | 17:54
pubblicato il 04/feb/2014 19:51

Skf: in Italia aumentano fatturato e utile operativo

(ASCA) - Torino, 4 feb 2014 - Nel 2013 Il fatturato della SKF Industrie S.p.A, principale consociata italiana del Gruppo svedese SKF - e' stato di 882 milioni di euro, a fronte degli 865 milioni di euro dell'esercizio precedente (+2,0 per cento).

L'utile operativo e' stato pari a 84 milioni di euro; nel 2012 era di 73 milioni di euro. La domanda di prodotti e servizi SKF, nel complesso, non ha risentito della situazione economica mondiale ancora in sofferenza, facendo registrare un aumento del 3,2 per cento del fatturato sul mercato estero ed un sostanziale allineamento sul mercato domestico. Su quest'ultimo le vendite al settore automotive sono aumentate dell'8,6 per cento mentre sono diminuite quelle ai distributori (-6,5 per cento) e sono rimaste praticamente invariate quelle ai settori industriali (+0,2 per cento). Gli investimenti della SKF Industrie sono ammontati, nel 2013, a 18,6 milioni di euro, finalizzati principalmente a nuovi progetti e ai miglioramenti tecnologici e ambientali.

Nel triennio 2011-2013 le societa' facenti parte del Gruppo SKF in Italia hanno investito globalmente circa 58 milioni di euro.

''Il 2013 e' stato caratterizzato da una generale ripresa delle vendite - ha osservato l'amministratore delegato Aurelio Nervo presentando a Torino i risultati assieme al presidente Giuseppe Donato - recuperando parte della flessione registrata nell'anno precedente. In particolare sul mercato domestico e nel secondo semestre, si sono notati chiari segni, ancorche' molto deboli, di una inversione di tendenza in atto''. I risultati del gruppo ha dichiarato Nervo sono ''molto significativi, mai raggiunti in precedenza, soprattutto se visti alla luce di un quadro economico che, seppure in via di miglioramento, risulta ancora molto perturbato. Determinanti sono stati gli effetti dei programmi di recupero dell'efficienza e di riduzione costi lanciati dal Gruppo SKF all'inizio dell'anno, il costante incremento delle vendite di prodotti e servizi a piu' alto contenuto tecnologico nei vari segmenti industriali e le esportazioni, in aumento sia in volume sia in prezzi''.

Al 31 dicembre 2013 i dipendenti delle societa' SKF in Italia erano 3.707 (3.806 nel 2012). Nel mese di gennaio e' stato sottoscritto l'accordo sindacale relativo al Contratto Nazionale SKF. ''Tale accordo - ha detto Nervo - rappresenta un ulteriore elemento strategico di rafforzamento e mantenimento degli stabilimenti del Gruppo SKF in Italia, con conseguenti vantaggi sull'occupazione, sugli orari di lavoro e sulle retribuzioni per tutti i dipendenti del Gruppo''.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina