sabato 03 dicembre | 22:55
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Sisma Emilia/ Confindustria pronta a scendere in piazza con Cgil

Se dal Governo non arriveranno risposte alle richieste fatte

Modena, 30 nov. (askanews) - Se il governo Monti non risponderà alle richieste fatte da tutto il territorio emiliano colpito dal terremoto dello scorso maggio, Confindustria è pronta ad andare in piazza a protestare assieme alla Cgil. Lo ha detto il presidente di Confindustria Emilia-Romagna, Maurizio Marchesini, durante il suo intervento al convegno promosso a Modena dalla Cgil "Progettare il futuro dopo il terremoto" assieme a Susanna Camusso e a Vasco Errani. "Se non si otterrà quello che abbiamo chiesto, a manifestare in piazza non sarà solo la Cgil, ma anche tutte le aziende" ha detto Marchesini lamentando il "tira e molla" che il governo sta facendo sui provvedimenti di sostegno alle imprese che hanno avuto danni indiretti e alle rateizzazioni dei contributi sospesi in busta paga.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari