venerdì 24 febbraio | 21:21
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Sisma Emilia/ Confindustria pronta a scendere in piazza con Cgil

Se dal Governo non arriveranno risposte alle richieste fatte

Modena, 30 nov. (askanews) - Se il governo Monti non risponderà alle richieste fatte da tutto il territorio emiliano colpito dal terremoto dello scorso maggio, Confindustria è pronta ad andare in piazza a protestare assieme alla Cgil. Lo ha detto il presidente di Confindustria Emilia-Romagna, Maurizio Marchesini, durante il suo intervento al convegno promosso a Modena dalla Cgil "Progettare il futuro dopo il terremoto" assieme a Susanna Camusso e a Vasco Errani. "Se non si otterrà quello che abbiamo chiesto, a manifestare in piazza non sarà solo la Cgil, ma anche tutte le aziende" ha detto Marchesini lamentando il "tira e molla" che il governo sta facendo sui provvedimenti di sostegno alle imprese che hanno avuto danni indiretti e alle rateizzazioni dei contributi sospesi in busta paga.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Mediaset
Mediaset, Vivendi: esposto infondato dei Berlusconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech