domenica 04 dicembre | 23:33
pubblicato il 16/apr/2013 17:45

Sirti: firma joint venture con la GSSG

(ASCA) - Roma, 16 apr - Ghanim Bin Saad Al Saad & Sons Group (''GSSG''), societa' holding con sede in Qatar, leader in diversi settori di business, e Sirti Spa, societa' italiana leader nella tecnologia per la progettazione, installazione di infrastrutture di rete e system integration, hanno annunciato a Doha la firma dell'accordo per la costituzione della joint venture Sirti MENA for Projects, di cui GSSG deterra' il 51% e Sirti il 49%.

La joint venture con GSSG ampliera' in modo significativo le potenzialita' di Sirti nelle regioni GCC (Gulf Coopertion Council) e MENA (Middle East & North Africa). Sirti MENA for Projects concentrera' le proprie attivita' nello sviluppo di infrastrutture per le reti di telecomunicazioni fisse e mobili, sistemi di trasporto energia, di sicurezza, sistemi integrati per il mercato dei trasporti, progetti di system integration in ambito ICT e soluzioni per le Smart City. La partnership unisce l'esperienza tecnica e internazionale di Sirti con la forza di GSSG nella regione MENA, a partire dal Qatar, suo paese d'origine. La neo costituita joint venture indirizzera' le opportunita' di business per lo sviluppo di progetti innovativi nei seguenti Paesi dell'area del Golfo: Qatar, Oman, Bahrain e Kuwait, oltre a Egitto, Sudan, Yemen, Iraq, Siria, Libano, Tunisia, Marocco e Algeria. ''Questa joint venture'', ha commentato Stefano Lorenzi, Amministratore Delegato di Sirti, ''e' una componente importante della strategia di Sirti che mira a incrementare la presenza a livello internazionale. Abbiamo scelto di presidiare la regione MENA perche' e' un'area che sta evolvendo rapidamente in ambito infrastrutturale con opportunita' interessanti e dove abbiamo gia' consolidato referenze e competenze significative. Molti paesi di questa regione hanno in programma grandi progetti tecnologicamente all'avanguardia dove siamo convinti Sirti possa portare un contributo significativo, sia sul piano ingegneristico che su quello operativo''.

''Abbiamo deciso di unire le nostre forze a quelle di GSSG per il ruolo chiave che riveste nella regione. Pensiamo che GSSG sia il partner ideale per Sirti per individuare nuove opportunita' e che, per il prestigio e il ruolo che riveste in quest'area, rappresenti il giusto complemento alle nostre capacita' ingegneristiche. Siamo lieti infine di aver definito la collaborazione attraverso una joint venture dove, raggiungendo i nostri obiettivi in completa sinergia, potremo in breve tempo creare valore per la regione, i nostri dipendenti e i diversi stakeholder'', ha concluso Stefano Lorenzi.

Il Presidente di GSSG Holdings Qatar, Mohammed Al Hamadi, ha dichiarato: ''Siamo lieti di essere partner di Sirti, una societa' riconosciuta a livello internazionale per aver guidato progetti innovativi e complessi in molti Paesi. Il nostro obiettivo e' quello di svolgere un ruolo chiave nello sviluppo delle infrastrutture di rete della regione e cogliere le opportunita' in un ambito che sta evolvendo con estrema rapidita'. Sirti MENA for Projects si propone di acquisire progetti nell'intera regione MENA beneficiando dell'ampio network di GSSG e delle competenze di questa nell'ambito della progettazione, della gestione e della fornitura di sistemi industriali; sommera' a queste competenze il know how tecnico di Sirti e le sue molteplici soluzioni di progettazione e realizzazione di infrastrutture in ambiti applicativi diversificati''.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari