domenica 04 dicembre | 00:58
pubblicato il 17/gen/2011 20:10

Sindacato/ La Cisl boccia la proposta Cgil sulla rappresentanza

astrusa, incoraggia gli estremismi

Sindacato/ La Cisl boccia la proposta Cgil sulla rappresentanza

Roma, 17 gen. (askanews) - La Cisl boccia la proposta della Cgil sulle nuove regole per la rappresentaza sindacale e la democrazie, ricevuta oggi dal sindacato di Corso Italia. Secondo la Cisl si tratta di una proposta "astrusa, efficace solo per incoraggiare estremismi ed irresponsabilità". "La proposta della Cgil su Democrazia e Rappresentanza - si legge in una nota - sembra più mirata alla soluzione di un problema interno di organizzazione che a trovare una base proficua per un accordo interconfederale, di cui la Cisl conferma la opportunità ed urgenza". "Il punto dirimente è che la Cgil, per legittimare una pratica abnorme di referendum tra quelli di 'mandato' per firmare gli accordi e quelli di 'abrogazione', propone di stravolgere, con percentuali più alte, il criterio universale della maggioranza fondata sul 50%+1 per rendere valida la firma di un accordo sindacale come già previsto, da tempo, per il settore pubblico". Per la Cisl "è difficile immaginare una regola più astrusa, efficace solo per incoraggiare estremismi ed irresponsabilità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari