sabato 21 gennaio | 08:18
pubblicato il 14/dic/2013 12:00

Sindacati in piazza contro la legge di Stabilità

Camusso, Bonanni e Angeletti chiedono taglio tasse

Sindacati in piazza contro la legge di Stabilità

Roma, 14 dic. (askanews) - Cgil, Cisl e Uil tornano a puntare l'indice sulla legge di Stabilità, all'esame della Camera. "Questa legge di Stabilità non va bene perché non affronta il tema fondamentale e non determina quello choc dell'economia che invece sarebbe necessario", ha detto il leader di Cgil, Susanna Camusso, partecipando davanti a Montecitorio al presidio di Cgil, Cisl e Uil. Camusso ha ricordato che il "tema fondamentale" riguarda "il reddito che hanno lavoratori e pensionati" che rappresenta "una delle ragioni che determinano la continua recessione". Secondo il leader sindacale la legge di Stabilità "si colloca nella continuità con gli anni precedenti. invece urgente una restituzione di reddito attraverso detrazioni fiscali a lavoratori dipendenti e pensionati. Abbiamo chiesto una misura che riguardi l'oggi e anche una norma strutturale automatica per gli anni prossimi, attraverso risorse che vengono dalla lotta all'evasione, dalla tassazione alle transazioni finanziarie e anche dal rientro dei capitali dall'estero". "La legge di Stabilità non va bene, finché non vedremo un provvedimento che mette in relazione l'azione contro l'evasione fiscale con l'abbassamento delle tasse attraverso i proventi che derivano alla lotta all'evasione; e finché non vedremo un'azione ferma sulle spese inutili e inefficienti della P.A.", ha affermato il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, davanti a Montecitorio."Finché non vedremo questo - ha aggiunto - non daremo un giudizio positivo". "La legge di Stabilità non ha nulla per sostenere la crescita economica e l'occupazione". Anche il giudizio del segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, sulla legge di Stabilità è negativo. Partecipando al presidio, Angeletti ha sottolineato che "non abbiamo bisogno di una stabilità fine a se stessa, ma occorre una legge che inneschi la ripresa". Il leader della Uil ha ricordato che "anche la Bce ha detto che la crescita sarà invisibile, ma che crescerà la disoccupazione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4