sabato 25 febbraio | 03:20
pubblicato il 15/apr/2013 12:00

Sigma-Tau/ In 2012 risultatin in crescita, utile netto a 48,4 mln

L'ad Montevecchi: Soddisfatti, dati confermano scelte strategiche

Sigma-Tau/ In 2012 risultatin in crescita, utile netto a 48,4 mln

Roma, 15 apr. (askanews) - Il gruppo Sigma-Tau chiude l'esercizio 2012 con risultati in crescita, grazie alla performance positiva nei mercati esteri, in particolare negli Stati Uniti. I ricavi operativi netti sono stati 688 milioni di euro (+3,8%); il margine operativo lordo a 156,7 milioni (+47,2%); mentre l'utile netto è stato di 48,4 milioni (a fine 2011 il risultato era negativo per 21,1 milioni). A controbilanciare le difficoltà del mercato farmaceutico tradizionale è stata la buona performance del business delle malattie rare e il continuo miglioramento del business dei nutraceutici. "Siamo moderatamente soddisfatti dei risultati conseguiti nel 2012 - ha commentato Andrea Montevecchi, amministratore delegato - che confermano la validità della nostra scelta strategica di puntare a un miglior bilanciamento tra le attività domestiche e internazionali del gruppo. Abbiamo raggiunto i risultati previsti nel primo anno del piano di risanamento, attraverso il monitoraggio dei costi e il riequilibrio della gestione industriale". "La nostra attività in Italia - ha aggiunto - continua ad accusare un rallentamento principalmente riconducibile ai provvedimenti governativi intervenuti in corso d'anno, che hanno modificato pesantemente il quadro di riferimento. I risultati ottenuti confermano comunque la scelta di impegnarci a completare nell'arco dei prossimi tre anni un importante piano di investimenti nel paese, nella convinzione che gli orientamenti delle autorità in materia farmaceutica siano destinati a cambiare, pena la completa deindustrializzazione del settore. Gli investimenti previsti, consentiranno di focalizzare le risorse nelle attività a maggiore redditività e anche di indirizzare alla ricerca una parte degli stessi, implementando un nuovo modello biotech, che punterà su una struttura organizzativa snella e focalizzata su progetti selezionati.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech