martedì 28 febbraio | 09:41
pubblicato il 21/mar/2016 13:06

Si terrà a Napoli la YLC 2016 del Consiglio Italia-Usa

Il tema di quest'anno sarà "Coping with disruption"

Si terrà a Napoli la YLC 2016 del Consiglio Italia-Usa

Roma, 21 mar. (askanews) - Il Consiglio per le Relazioni tra Italia e Stati Uniti, associazione bilaterale guidata da Sergio Marchionne, ha annunciato che la Conferenza Young Leaders del 2016 si terrà a Napoli dal 6 all'8 ottobre.

La conferenza sarà dedicata, come anno, a un tema di grande attualità "Coping with disruption - How traditional personal, business and political models are being challenged in a turbulent world".

La discussione sarà focalizzata sulle sfide e le opportunità determinate dal cambiamento epocale messo in atto dall'innovazione digitale e dalle nuove tecnologie e sul modo in cui l'economia, la politica e la società sono chiamati a rispondere. Durante la conferenza saranno previsti incontri con esperti e rappresentanti locali. Inoltre, gli Young Leaders visiteranno lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Pomigliano d'Arco, il centro storico di Napoli e l'area archeologica di Ercolano dove il Packard Humanities Institute ha svolto un'importante azione di salvaguardia.

La Conferenza Young Leaders è una delle iniziative più longeve e di maggior successo del Consiglio Italia-Stati Uniti. Ogni anno riunisce 45 giovani sotto i 40 anni di età, provenienti in egual numero da Italia, Stati Uniti e da altri paesi del mondo, per discutere un tema di attualità e di interesse internazionale. Le conferenze si alternano tra Italia e Stati Uniti, ogni volta in una città diversa. Il programma è destinato alla classe dirigente del futuro: gli Young Leaders sono manager, fondatori di startup di successo, esperti di progettazione internazionale e di finanza, rappresentanti del mondo dei media e delle istituzioni, artisti.

L'obiettivo è consentire ai partecipanti di assumere nuove prospettive su questioni di rilievo per il dibattito futuro, sviluppando, allo stesso tempo, una rete di conoscenze internazionali e nuove amicizie.

Il programma, che quest'anno è alla sua 32sima edizione, conta circa 800 Alumni, molti dei quali hanno assunto negli anni incarichi di crescente rilievo. Fra loro vi sono l'ex presidente del Consiglio Enrico Letta, l'ex Presidente del Messico Felipe Calderon, i presidenti di Assicurazioni Generali, di FCA, di Telecom Italia, il presidente e AD di Philip Morris International, l'amministratore delegato di Avio, ex amministratori delegati di Eni, ex ambasciatori americani alla NATO e i direttori di Repubblica e La Stampa, solo per citare alcuni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Lavoro
Lavoro, Camusso: su data referendum tutto tace
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Barcellona: droni, 5G e telefoni vintage al Mobile World Congress
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech