sabato 25 febbraio | 21:50
pubblicato il 02/feb/2015 11:09

Si conferma ripresa manifatturiero eurozona e Italia a gennaio

Indice Pmi sale; migliora anche lavoro Penisola ma calano ordini

Si conferma ripresa manifatturiero eurozona e Italia a gennaio

Roma, 2 feb. (askanews) - Si conferma la lieve accelerazione nel settore manifatturiero di Eurolandia a inizio 2015. A gennaio l'indice dei responsabili degli approvvigionamenti delle imprese è salito a 51 punti, a fronte dei 50,6 di fine 2014, secondo i dati definitivi diffusi dalla società di ricerche Markit Economics. I 50 punti rappresentano la soglia limite tra crescita e calo dell'attività. Il dato di oggi è in linea con le attese degli analisti e co il valore indicato nelle stime preliminari.

Risalita anche più netta del Purchasing managers' index relativo alle aziende del manifatturiero in Italia, anche se a 49,9 punti a gennaio, a fronte dei 48,4 di dicembre, resta marginalmente al di sotto della soglia espansiva.

Secondo Markit si tratta del primo incremento da quattro mesi con cui l'indice Pmi sull'Italia è salito ai massimi sempre da quattro mesi. Al tempo stesso tuttavia si è registrato un nuovo calo sugli ordini. Infine, altre note positive sono giunte dall'occupazione, con un leggero aumento che ha interrotto la precedente fase di tagli durata tre mesi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech