martedì 06 dicembre | 11:53
pubblicato il 30/set/2014 13:20

Si accentuano cali euro dopo dato inflazione, a 1,2620 dollari

Caro vita solo allo 0,3 per cento ad agosto

Si accentuano cali euro dopo dato inflazione, a 1,2620 dollari

Roma, 30 set. (askanews) - Si accentuano i cali dell'euro sul mercato dei cambi, dopo che Eurostat l'ente di statistica dell'Unione europea, ha riferito che ad agosto l'inflazione media dell'area valutaria si è ulteriormente indebolita, allo 0,3 per cento su base annua. A tarda mattina l'euro si attesta a 1,2620 dollari.

Ad agosto l'inflazione media dell'area valutaria si è attestata allo 0,3 per cento, sempre più lontana quindi dall'obiettivo ufficiale della Bce, che la vuole inferiore ma vicina al 2 per cento. E questo alimenta le attese di ulterior provvedimenti espansivi da parte dell'istituzione monetaria, prospettiva che tende a deprimere la valuta di riferimento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Riforme
Referendum, i mercati puntano su nuovo governo in tempi rapidi
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
L.Bilancio
L.Bilancio, Dijsselbloem: ora impossibile chiedere misure extra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari