mercoledì 22 febbraio | 02:44
pubblicato il 27/gen/2015 13:16

Sfida neo ministro Finanze Grecia:"Continuo a scrivere sul blog"

Anche se è ritenuto irresponsabile voglio tenere il canale aperto

Sfida neo ministro Finanze Grecia:"Continuo a scrivere sul blog"

Roma, 27 gen. (askanews) - "Continuerò a scrivere sul blog, anche se normalmente, per un ministro delle Finanze, viene ritenuto irresponsabile indugiare su forme di comunicazione così grezze". Lo afferma proprio sul suo blog il neo ministro delle Finanze della Grecia, Yanis Varoufakis, rilevando come gli sia stato detto "che è arrivato il tempo di lasciar perdere e tacere" sul diario internet.

"Intendo sfidare questo Consiglio", dice Varoufakis, annunciando tuttavia che i post potrebbero diventare "più corti e meno frequenti".

L'esponente di Syriza indica in questa scelta anche un segnale di discontinuità: "per poter sperare di resuscitare dobbiamo impegnarci tutti a cambiare le modalità di un passato triste. Mantenere un canale di comunicazione con il mondo esterno - conclude il neo ministro - può essere un piccolo passo in questa direzione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia