domenica 22 gennaio | 23:22
pubblicato il 02/set/2014 16:02

Settembre nero commercianti: chiusi 2 negozi ogni nuova apertura

Sparite il 40% delle attività nate nel 2010

Settembre nero commercianti: chiusi 2 negozi ogni nuova apertura

Milano, (askanews) - Una stagione segnata dalla crisi, con i saldi che hanno fatto un flop e le saracinesche che restano abbassate dopo la fine delle vacanze. E' un settembre davvero nero per i commercianti. Tra luglio e agosto, per ogni nuova impresa commerciale che è stata avviata, ben due sono invece, hanno dovuto chiudere i battenti. A giugno 2014 più del 40% delle attività aperte nel 2010 - quasi 27mila imprese - hanno chiuso bruciando investimenti per 2,7 miliardi di euro. Secondo Confcommercio nei primi 6 mesi del 2014, il settore nel suo complesso ha perduto circa 2,2 miliardi di euro di fatturato. E per le imprese commerciali è sempre più difficile sopravvivere: tanto che, ormai, un'attività del commercio su quattro vive meno di tre anni". Spariscono soprattutto bar, ristoranti, librerie, edicole e negozi di abbigliamento, perchè a soffrire sono i piccoli esercizi, mentre la grande distribuzione tiene meglio gli effetti della crisi.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4