giovedì 19 gennaio | 03:46
pubblicato il 27/gen/2012 05:10

Semplificazioni/ Oggi in Consiglio dei Ministri il decreto

Torna la 'social card', panifici non-stop, bonus assunzioni Sud

Semplificazioni/ Oggi in Consiglio dei Ministri il decreto

Roma, 27 gen. (askanews) - Il pacchetto semplificazioni approda oggi sul tavolo del Consiglio dei ministri. Un decreto che annuncia un cambio di passo nel campo della burocrazia e delle lungaggini amministrative con l'obiettivo di ridurre gli oneri per cittadini e imprese. La versione definitiva del provvedimento è ancora oggetto di limature, e la bozza circolata contiene una serie di norme che vanno dall'abrogazione di oltre 300 vecchie leggi alla proroga del credito d'imposta al Sud, dal ritorno della 'social card' alla cancellazione dell'obbligo di chiusura domenicale per i panifici. Numerose poi le misure di snellimento delle procedure per il rilascio di autorizzazioni per le imprese. Il governo punta in particolare sull'on-line per velocizzare i tempi di rilascio dei documenti. Documenti come il cambio di residenza, i certificati di nascita e di matrimonio saranno disponibili in tempo reale grazie allo scambio di dati per via telematica fra le amministrazioni. La carta d'identità avrà una validità maggiore estesa fino alla data del compleanno successiva alla scadenza del documento. Anche l'iscrizione all'Università si farà solo via web cos come le valutazioni per gli studenti. Il decreto manda quindi in soffitta 333 leggi inutili ancora in vigore. La prima normativa eliminata risale addirittura al 1947 e l'ultima è del 2006. Si prevede poi il ritorno in via sperimentale della 'social card' per le fasce deboli. Il progetto è avviato nei Comuni con più di 250.000 abitanti e la dotazione massima di risorse sarà di 50 milioni. Mentre per il Mezzogiorno viene prorogato di un anno il credito d'imposta per le nuove assunzioni a tempo indeterminato. Per semplificare le procedure e ridurre i costi per le piccole e medie imprese arriva l'autorizzazione unica ambientale. E si semplifica la procedura per l'astensione anticipata dal lavoro in caso di gravidanze più complesse. Viene, inoltre, abrogata l'autorizzazione per l'apertura dei locali di intrattenimento danzante e di circoli privati. E Sarà più facile vendere cibi e bevande nelle fiere e nelle sagre di paese. Per i tir salta il divieto per di circolare nei giorni precedenti o successivi ai festivi, mentre resta fermo il blocco per i giorni festivi. Il pacchetto prevede poi l'avvio di un piano nazionale approvato dal Cipe di edilizia scolastica. Sull'agenda digitale nasce una cabina di regina, mentre la spesa per l'assistenza sociale verrà monitorata dall'Inps. Novità anche sul 'bollino blu': il controllo sui gas di scarico dell'auto non si farà ogni anno ma con la revisione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina