lunedì 23 gennaio | 15:53
pubblicato il 18/giu/2013 17:38

Semplificazioni: domani il ddl, 4 deleghe al governo e tutor d'impresa

Semplificazioni: domani il ddl, 4 deleghe al governo e tutor d'impresa

(ASCA) - Roma, 18 giu - Quattro deleghe al governo: per il riassetto normativo e la semplificazione amministrativa, in materia di beni culturali, per istruzione e ricerca e per la codificazione in materia ambientale. Un passo avanti verso l'unificazione delle banche dati pubbliche e l'impegno delle amministrazioni a dare la precedenza alle attivita' legate all'utilizzo dei fondi strutturali Ue. Ed ancora, solo via web i certificati di gravidanza, parto e interruzione di gravidanza; semplificazione delle procedure per i lavori di durata inferiore a 50 giorni e nascita del 'tutor d'impresa'.

E' quanto prevede la bozza di ddl semplificazioni all'esame del consiglio dei ministri convocato per domani pomeriggio. Un testo molto piu' piu' snello (39 articoli anziche' gli originari 82) grazie al fatto che molte norme sono state gia' varate sabato scorso con il ''decreto fare'.

Tra l'altro, i comuni non saranno piu' obbligati a fornire una serie di comunicazioni allo Stato centrale purche' i dati siano accessibili direttamente sui loro siti web e si stabilisce che le informazioni e i dati riguardanti medesime materie o settori di materie siano raccolte in un'unica banca dati e resi disponibili agli enti locali, all'Anci e all'Upi.

Si semplifica anche la vita delle imprese di costruzione.

I permessi a costruire saranno concessi con piu' semplicita' e meno vincoli.

Una cosa e' certa: le misure previste dal ddl dovranno essere a costo zero. Difatti, in quasi tutti gli articoli del testo e' specificato che le norme non dovranno gravare sulla finanza pubblica. L'ultimo, in particolare, il numero 39 sulle disposizione finanziarie, secondo la bozza, recita che ''dall'attuazione delle disposizioni del presente provvedimento non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. Le amministrazioni provvedono agli adempimenti previsti nell'ambito delle risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili a legislazione vigente''.

red/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4