martedì 06 dicembre | 04:23
pubblicato il 27/giu/2013 19:57

SelexES: accordo coi sindacati. 2529 esuberi e 9000 in solidarieta'

(ASCA) - Roma, 27 giu - Un totale di 2.529 esuberi, di cui 1.938 in Italia, mobilita' volontaria o incentivata per 810 posizioni piu' ulteriori 800 da gennaio e contratti di solidarieta' difensiva per circa 9000 lavoratori. E' quanto prevede il piano di riassetto di SelexES firmato oggi dai vertici della societa' del gruppo Finmeccanica, che conta oltre 17.000 dipendenti, e dalle Organizzazioni Sindacali.

Confermata la razionalizzazione dei siti produttivi in Italia, dove ne resteranno attivi 26 rispetto agli attuali 48.

''L'accordo - sottolinea la societa' in una nota - costituisce un elemento essenziale del piano di ristrutturazione di Selex ES, volto a consolidare l'insieme delle attivita' e a creare un operatore globale nel proprio settore, con massa critica e competenze tecnologiche adeguate a sostenere la sfida dei mercati internazionali nel settore dell'Elettronica per la Difesa e Sicurezza, rendendo l'Azienda piu' competitiva''.

Alessandro Pansa, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Finmeccanica e Fabrizio Giulianini, Amministratore Delegato di Selex ES, prosegue il comunicato, ''hanno positivamente commentato l'accordo, il quale si inserisce in un modello di relazioni industriali inaugurato dalla stipula del ''Protocollo per la competitivita' del Gruppo Finmeccanica e per un nuovo modello di relazioni industriali'', firmato il 16 aprile 2013 da Finmeccanica e dalle rappresentanze sindacali di Fim, Fiom e Uilm, con l'obiettivo di favorire una progressiva maggiore responsabilizzazione dei lavoratori nell'ambito della vita aziendale.

Selex ES e Organizzazioni Sindacali hanno infatti affrontato questa vertenza, particolarmente delicata se si considera il momento economico che stiamo vivendo, attraverso un dialogo aperto e costruttivo, superando contrapposizioni e inutili localismi''. ''La riduzione del personale - aggiunge la societa' - per quanto dolorosa, si accompagna a rilevanti misure di sostegno per i dipendenti coinvolti, che vedono ridotto al minimo il disagio che stanno affrontando, in un'ottica di progressivo rilancio del comparto dell'Elettronica per la Difesa e Sicurezza, anche tramite l'inserimento di circa 300 giovani lavoratori''.

Finmeccanica infine ''da' atto alle parti sociali di avere responsabilmente affrontato questa vertenza comprendendo le esigenze del gruppo e di Selex ES, che potra' ora rafforzare il proprio ruolo sui mercati internazionali e confermare la propria posizione di leader tecnologico al servizio della competitivita' e della crescita del Paese''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari