sabato 10 dicembre | 14:34
pubblicato il 12/apr/2016 19:07

Segnali di ripresa dal Salone del mobile, +1% anche in Italia

Fatturato 2015 dell'arredo Made in Italy a 25 mld, +3,4% sul 2014

Segnali di ripresa dal Salone del mobile, +1% anche in Italia

Rho (askanews) - Dalla cinquantacinquesima edizione del Salone del mobile arrivano segnali di ripresa. Il sistema delle imprese italiane dell'arredamento ha infatti chiuso il 2015 con un fatturato di quasi 25 miliardi di euro, in crescita del 3,4% rispetto al 2014. Un risultato al quale ha contribuito, per la prima volta negli ultimi sette anni, anche il mercato interno, cresciuto dell'1% grazie al bonus mobili. E' poi sempre merito delle esportazioni, aumentate del 6,1%, se la rassegna milanese, come sottolinea il presidente del Salone Roberto Snaidero, può confermarsi punto di riferimento a livello internazionale.

"Siamo il numero uno, vorrei ripeterlo a grande voce, il numero uno mondiale del settore dell'arredamento, un segno di fiducia nelle nostre imprese. Stamattina vedevo la fila già di visitatori che c'erano. Questo è un bel segnale per noi, per le nostre imprese, ma anche per l'Italia".

Il Salone resterà aperto fino al 17 aprile e sono attesi 300.000 visitatori da oltre 160 Paesi per conoscere le novità messe in mostra da oltre 2.400 espositori. Un'offerta che coniuga qualità e tecnologia.

"Noi siamo come la lepre che deve sempre correre, perché abbiamo i leoni dietro. Non è solo la Cina, c'è anche la Turchia, c'è il Brasile, ci sono altri Paesi che copiano i nostri prodotti e poi li mettono sul mercato a un prezzo inferiore al nostro, però noi siamo sempre avanti".

Mobili e complementi d'arredo sono divisi per stili: classico, di design e lusso. Quest'ultima tipologia è una novità e nasce dall'esigenza di dare uno spazio apposito, un padiglione intero, a prodotti con i marchi della moda che fino ad oggi venivano ospitati in ordine sparso.

Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina