martedì 17 gennaio | 07:57
pubblicato il 29/ago/2014 19:57

Sblocca Italia, Mipaaf: approvato piano export agroalimentare

(ASCA) - Roma, 29 ago 2014 - Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che sono state approvate nel decreto Sblocca Italia le norme di ''Promozione straordinaria Made in Italy e misure per l'attrazione degli investimenti'', messe a punto dal Ministero dello Sviluppo economico con il Mipaaf per la parte riguardante l'agroalimentare.

Nel provvedimento sono 4 le direttrici di intervento previste specificamente per il sostegno del food&wine italiano nel mondo: valorizzazione delle produzioni di eccellenza, in particolare agricole e agroalimentari, e tutela all'estero dei marchi e delle certificazioni di qualita' e di origine delle imprese e dei prodotti; sostegno alla penetrazione dei prodotti italiani nei diversi mercati, anche attraverso appositi accordi con le reti di distribuzione; realizzazione di un segno distintivo unico per le produzioni agricole e agroalimentari al fine di favorirne la promozione all'estero e durante l'Esposizione Universale 2015; realizzazione di campagne di promozione strategica nei mercati piu' rilevanti e di contrasto al fenomeno dell'Italian sounding.

''Voglio ringraziare il Ministro Guidi e il Sottosegretario Calenda - ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina - per l'attenzione che hanno riservato al mondo agroalimentare italiano, che esprime una parte significativa dell'export e dell'immagine del nostro Paese nel mondo. Con le azioni inserite nello Sblocca Italia parte l'operazione che abbiamo ribattezzato ''Quota 50'', perche' vogliamo aiutare le aziende a fare un salto di qualita' e aumentare il fatturato delle esportazioni dai 33 miliardi del 2013 ai 50 che si possono realizzare nel 2020''. ''E' un obiettivo ambizioso - ha proseguito Martina - sul quale vogliamo lavorare concretamente. Vogliamo valorizzare le produzioni italiane rendendo piu' facilmente riconoscibile l'origine. Da qui l'esigenza di creare un segno distintivo unico per le nostre produzioni agroalimentari e combattere il falso Made in Italy ancora piu' intensamente. Per migliorare la competitivita' interveniamo favorendo la creazione di piattaforme logistico distributive e accordi con le reti di distribuzione all'estero. Dobbiamo puntare decisamente sull'aggregazione, per avere i numeri per giocare una partita fondamentale sui mercati''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello