giovedì 08 dicembre | 17:55
pubblicato il 15/apr/2013 14:33

Saras: Rosneft entra col 13,7% per 178 mln. Ai Moratti resta il 50,02%

Saras: Rosneft entra col 13,7% per 178 mln. Ai Moratti resta il 50,02%

(ASCA) - Roma, 15 apr - Rosneft entra nel capitale di Saras acquisendo il 13,70% per circa 178,5 milioni di euro dalla famiglia Moratti che mantiene comunque una partecipazione di controllo pari al 50,02%. Gian Marco Moratti e Massimo Moratti venderanno tutte le azioni da loro personalmente detenute in Saras S.p.A. pari a 6.000.000 ciascuno. L'esecuzione della compravendita e' prevista per il 23 aprile prossimo; dopo il suo perfezionamento Rosneft ha deciso di lanciare un'opa volontaria parziale su 69.310.933 azioni Saras a 1,370 euro per azione ''al fine di consentire agli altri azionisti di Saras S.p.A. di vendere le proprie azioni Saras nella stessa proporzione delle azioni complessivamente vendute dalla Angelo Moratti S.a.p.a., da Gian Marco Moratti, e da Massimo Moratti''.

Il contratto di compravendita prevede anche alcune modifiche dello statuto tra le quali la possibilita' che uno dei membri del Cda sia tratto dalla lista dei candidati presentata e votata da un azionista che detenga singolarmente almeno il 12% del capitale sociale della societa'.

''Crediamo - ha dichiarato Igor Sechin, Presidente di Rosneft - che questa operazione sia un importante passo per la costruzione di una collaborazione di lungo periodo tra Rosneft e Saras. Continuiamo a discutere i termini commerciali di cui alla lettera di intenti sottoscritta con Saras nel dicembre 2012''. ''Diamo il benvenuto a Rosneft - ha dichiarato Gian Marco Moratti, Presidente di Saras - il primo produttore di petrolio grezzo a livello mondiale quotato, come azionista rilevante della societa', e siamo convinti che sia Rosneft che Saras ne beneficeranno sia nel breve che nel lungo termine''. Rosneft e Saras S.p.A. hanno sottoscritto una lettera di intenti che delinea la volonta' delle parti, tra le altre cose, di costituire una joint venture paritetica per la commercializzazione e lavorazione di petrolio greggio e la vendita di prodotti petroliferi.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Ocse
Ocse, superindice in lieve aumento a ottobre ma in Italia -0,04%
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni