venerdì 09 dicembre | 12:51
pubblicato il 10/set/2013 17:55

Santander: Fabi, nuovo piano pregiudica sviluppo in Italia

(ASCA) - Roma, 10 set - ''Il nuovo piano di ristrutturazione di Santander Consumer Bank non solo mette a rischio il futuro di circa 200 lavoratori e delle loro famiglie, ma pregiudica - a nostro parere - lo stesso futuro industriale del Gruppo in Italia, con una riduzione del 30% dell'organico e di circa il 75% delle filiali''. Lo dichiara in una nota la segreteria nazionale della Fabi a proposito del piano di ristrutturazione del Gruppo Santander Consumer bank, consegnato ieri alle rappresentanze sindacali interne.

''Riteniamo, infatti, che questo progetto, basandosi soltanto sull'ennesimo tentativo di taglio del costo del lavoro e delle attivita' industriali, non inneschera' un rilancio del gruppo ma un suo impoverimento, con conseguenze pesanti su tutti i lavoratori''. ''Come segreteria nazionale della Fabi, siamo fortemente intenzionati a scendere in campo per contrastare qualsiasi ipotesi di licenziamento dei lavoratori''.

com-drc/mau/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina