sabato 10 dicembre | 08:27
pubblicato il 18/mar/2016 13:55

Sangalli: cortisone Draghi non basta, servono terapie specifiche

"Ridurre tasse a imprese e famiglie resta la priorità"

Sangalli: cortisone Draghi non basta, servono terapie specifiche

Cernobbio (askanews) - "Riconosciamo al governo di aver fatto dei passi in avanti nella giusta direzione delle riforme ma è arrivato il tempo di intervenire con più coraggio ne determinazione per la riduzione della spesa pubblica improduttiva e per ridurre il carico fiscale su famiglia e imprese. Questa è la sfida che il governo deve vincere". Lo ha affermato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, in apertura del

tradizionale forum di Cernobbio. "Parliamoci chiaro: va bene il cortisone di Draghi, e meno male che c'è, ma abbiamo bisogno di terapie

specifiche che dipendono solo da noi".

Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina