martedì 24 gennaio | 18:22
pubblicato il 22/lug/2011 05:10

San Raffaele/ Oggi il Cda, verso incarico a Enrico Bondi

Ultimatum procura a Flick, piano salvataggio entro 15 settembre

San Raffaele/ Oggi il Cda, verso incarico a Enrico Bondi

Milano, 22 lug. (askanews) - E' convocato per stamane il primo consiglio di amministrazione della Fondazione San Raffaele del Monte Tabor targato Vaticano. Una riunione in cui i nuovi vertici della struttura ospedaliera dovranno decidere quale strada seguire per far fronte alla difficile situazione economica del San Raffaele (un bilancio con una perdita di circa un miliardo di euro). I riflettori sono puntati soprattutto su Enrico Bondi, ex commissario straordinario Parmalat, a cui quasi certamente verrà affidato un incarico. Il ruolo che Bondi potrebbe assumere dipende però dalle scelte che compirà il Cda. Le strade sono sostanzialmente due: da una parte si potrebbe profilare la scelta del concordato preventivo e non dichiarare il fallimento; dall'altra optare per la dichiarazione di stato di insolvenza accedendo così alla legge Marzano e alla procedura di amministrazione straordinaria. Ieri il neoconsigliere del San Raffaele, Giovanni Maria Flick, si è presentato al Palazzo di Giustizia di Milano per un incontro informale con il presidente della seconda sezione fallimentare e il pm Luigi Orsi. La procura avrebbe concesso fino al 15 settembre per presentare un piano di salvataggio altrimenti sarebbe pronta a presentare richiesta di fallimento. Dunque se la Fondazione chiede tempo e cerca di scongiurare il fallimento, probabilmente sarà lo stesso Cda ad affidare un incarico a Enrico Bondi. In caso di commissariamento, infatti, solo il governo può nominare un commissario straordinario. Il consiglio di amministrazione si riunirà intorno alle 11 e soltanto mezz'ora dopo verrà aperta la camera ardente di Mario Cal, il braccio destro di Don Verzè, che lunedì scorso si è suicidato nel suo ufficio del San Raffaele. Saranno soltanto sette piani (la riunione si terrà al settimo, la camera ardente sarà aperta al piano terra del Ciborio) a tracciare una linea definitiva fra la fine della vecchia gestione e la nuova.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Aeroporti
Aeroporti, Enac: nei prossimi 5 anni investimenti per 4,2 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4