sabato 10 dicembre | 13:55
pubblicato il 03/ott/2016 11:24

Salini non esclude di lasciare l'Italia se vince No al referendum

Pietro Salini al Financial Times: "Sarebbe da valutare seriamente"

Salini non esclude di lasciare l'Italia se vince No al referendum

Roma, 3 ott. (askanews) - Dalle pagine del Financial Times, l'amministratore delegato e principale azionista del colosso tricolore delle infrastrutture Salini Impregilo, Pietro Salini, paventa la possibilità di abbandonare l'Italia se dovesse passare il no al referendum sulle riforme costituzionali.

"Siamo orgogliosi di portare la bandiera italiana nel mondo - dice il manager del gruppo che sta allargando e rifacendo il canale di Panama -. Ma se la situazione (politica) si evolvesse nella direzione sbagliata, a quel punto con un'ampia parte del settore che andrebbe altrove ci sarebbe una situazione da valutare seriamente".

Il quotidiano precisa che alla domanda su cosa significhi "direzione sbagliata", Salini ha risposto "un modo che metterebbe l'Italia nell'impossibilità di avere un governo, di tenere elezioni, senza avere la possibilità di avere un nuovo governo sufficientemente affidabile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina