domenica 22 gennaio | 11:24
pubblicato il 09/set/2014 14:15

Salini-Impregilo, Salini: in futuro non escludiamo sede a estero

Ma ad oggi non ci sono le condizioni per farlo (ASCA) - Milano, 9 set 2014 - Per il futuro il gruppo Salini-Impregilo non esclude di poter trasferire all'estero la sede della societa', ma al momento l'ipotesi non e' in agenda. Lo ha detto l'Ad Pietro Salini, a margine dell'Italian Infrastructure Day 2014. "Ora no, ma non escludiamo di farlo in futuro, siamo un gruppo internazionale. Ma ad oggi non ci sono le condizioni per farlo", ha dichiarato.

Quanto all'annunciata ricerca di un nuovo stabile a Milano dove trasferire la sede principale della societa' nata dalla fusione tra Salini e Impregilo, il presidente ha spiegato: "ci sono dei progetti, ma oggi fare investimenti non strettamente indispensabili in un momento cosi' serio del Paese ci pare fuori luogo. L'obiettivo e' mantenere l'occupazione con le risorse a disposizione".

Bos

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4